Le Colonie della MAGNA GRECIA in Sicilia

home

Nell'antichità era conosciuta come megalh Ellada (magna Graecia). 

Rappresenta un insieme di città poste nell'Italia meridionale e in Sicilia fondate da membri di popolazioni greche (Ioni, Dori, Achei, Eubei, Calcidesi), emigrati dalle loro patrie per ragioni politiche ed economiche.In questo modo le culture ellenica ed orientale sono approdate nel sud della penisola, popolato all'epoca dagli ENOTRI, popolazione autoctona, successivamente emigrata in Sicilia.

La Sicilia dei Greci più che darci indicazioni su una storia passata ancora oggi comunica lo spirito di una civiltà. Grande come il termine che la distingue, “magna”, importante come i segni che ha lasciato di sé. La Sicilia dei Greci non è fatta solamente di testimonianze archeologiche, ma di retaggi culturali che si riflettono nell'urbanistica, nella organizzazione dei territori, nella filosofia e nell'assetto culturale e scientifico della regione; è Tucidide, il noto storico greco a darci le prime importanti notizie sulle colonie greche in Sicilia. È grazie a lui e ai riscontri ottenuti con i numerosi sistematici studi compiuti dagli anni 1950 in poi sulle colonie della Magna Grecia, che si è riuscito a ricostruire un percorso storico di rilevante importanza non solo per la Sicilia, ma per tutto quel mondo occidentale che si è nutrito della cultura greca.
Pare che le prime colonie furono ad opera di aristoi, cioè di aristocratici che scelsero alcuni siti in relazione a delle valenze di carattere anche commerciale. Nel 734 aC, alcuni coloni provenienti da Corinto fondano in Sicilia Siracusa... ha inizio una storia affascinante che durerà per la Sicilia circa cinque secoli e che segnerà e caratterizzerà fortemente il territorio, la cultura e la direzione della storia dell'Isola. 

città della Magna Grecia in Sicilia

magna grecia

Nel corso dei secoli si è erroneamente pensato che questo territorio ebbe uno sviluppo subordinato a quello della madrepatria. In realtà queste città conobbero uno sviluppo proprio in vari settori, come l'arte, la scienza, la filosofia. Si arrivò così al punto che tale regione si guadagnò presso la madrepatria l'appellativo di "magna".

La Sicilia dei Greci più che darci indicazioni su una storia passata ancora oggi comunica lo spirito di una civiltà. Grande come il termine che la distingue, “magna”, importante come i segni che ha lasciato di sé. La Sicilia dei Greci non è fatta solamente di testimonianze archeologiche, ma di retaggi culturali che si riflettono nell'urbanistica, nella organizzazione dei territori, nella filosofia e nell'assetto culturale e scientifico della regione; è Tucidide, il noto storico greco a darci le prime importanti notizie sulle colonie greche in Sicilia. È grazie a lui e ai riscontri ottenuti con i numerosi sistematici studi compiuti dagli anni 1950 in poi sulle colonie della Magna Grecia, che si è riuscito a ricostruire un percorso storico di rilevante importanza non solo per la Sicilia, ma per tutto quel mondo occidentale che si è nutrito della cultura greca.

Pare che le prime colonie furono ad opera di aristoi, cioè di aristocratici che scelsero alcuni siti in relazione a delle valenze di carattere anche commerciale. Nel 734 aC, alcuni coloni provenienti da Corinto fondano in Sicilia Siracusa... ha inizio una storia affascinante che durerà per la Sicilia circa cinque secoli e che segnerà e caratterizzerà fortemente il territorio, la cultura e la direzione della storia dell'Isola. BY Paola Campanella

 Le città della Magna Grecia nella   Sicilia orientale

colonie

                    

           COLONIE GRECHE

 Calcidesi: (( Naxos:Naxos 735/4 BC    Zankle: Zankle    LEONTINOI:Leontinoi    Katane:Katane      Mylai:Milai 650 BC   Himera:Himera ))

       Corinzi: (( Syracusa:Siracousai 734/3 BC   Akrai:Akrai 663 BC   Kasmenai:Kasmenai 643 BC   Kamarina:Kamarina  600/590 BC  Megara Hyblaia:Megara Hiblaia 728/7 BC                                           Selinous:Selinous   651/0 BC ))

       Dori da Rhodi: ((Gela:Gela  88/7 BC     Akragas:Akragas  582 BC ))

                                                                                   

abstract:

The east coast of Sicily was colonized by only three Greek states. The Chalcidians were the first. They founded Naxos (735/4 BC), Zankle, Leontinoi, Katane and Mylai. Corinth founded Syracuse in 734/3 BC. Between the areas of Leontinoi and Syracuse, Megarians founded after some difficulty Megara Hyblaia, 728/7 BC. From here Selinous was founded in 628/7 BC (or 651/0 BC). Syracuse consolidated her territory in the south-east by founding four new colonies Heloros, Akrai (663 BC), Kasmenai (643 BC) and Kamarina (600/590 BC). Gela founded by Dorians from Rhodes (688 BC) was so stopped in her expansions to the east. In 485 BC Gelon of Gela intervened in a civil war in Syracusa. He captured the city and made her his capital. In 480 BC Megara Hyblaia was destroyed by Gelon and so Syracusa was master of south-east Sicily. (Naxos and Leontinoi were already conquered by his elder brother Hippocrates (498-491 BC)).

Home